Camminando dentro il fiume fino al castello di Donnafugata

Descrizione

Scoprire il territorio ragusano da dentro l’alveo di un fiume, ammirando le particolari geometrie realizzate dai Muri Iblei a protezione delle piante: un itinerario alla scoperta della terra del Commissario Montalbano.

 Questo itinerario è consigliato a persone con esperienza. Si svolge per la maggior parte sull’alveo fluviale asciutto, ma è necessario verificare le condizioni meteo dei giorni precedenti l’escursione. Organizzati con una bella scorta di acqua, perché lungo il tragitto non ne troverai.

 La prima parte dell’itinerario è su strada, poi dovrai scavalcare un muretto per imboccare la stradina sterrata di questo particolare percorso (segui con attenzione il waypoint all’interno della traccia sulla APP).
Lungo questo itinerario potrai vedere da vicino il tipico paesaggio ragusano, caratterizzato dai Muri Iblei: si tratta di muretti a secco, cioè costruiti senza l’uso di malta, e sono talmente unici nel loro genere, da essere stati inseriti nel Registro delle Eredità Immateriali dell’Unesco. Passeggiando lungo i campi ragusani, che potranno essere verdi o bruciati dal sole a seconda della stagione, potrai ammirare le bianche geometrie rappresentate dai muretti, costruiti a protezione degli ulivi e dei mandorli. Una presenza costante che sembra volerti accompagnare lungo il cammino.
Raggiunta una piccola grotta scenderai nel torrente, e risalirai l’intero suggestivo percorso dentro l’alveo. Solo in alcuni tratti è necessario abbandonare il letto del fiume e proseguire sulla sponda sinistra. Tutto intorno troverai carrubbi, olivi, euforbia cespugliosa, pungitopo, edera e lentisco.

Il percorso prosegue fino a raggiungere nuovamente la strada, dove potrai decidere di continuare verso il Castello di Donna Fugata o di chiudere l’anello per rientrare a Casato Licitra: una scelta difficile eh?

Difficoltà: difficile


Durata: 3,5  ore


Lunghezza: 8,5 km (ad anello)


Dislivello: 100 metri


Struttura di riferimento: Hotel Casato Licitra, Ragusa


Altri dettagli e curiosità le puoi trovare nei singoli waypoint posizionati sulla traccia del sentiero scaricabile con l’ APP. Ricorda di chiedere la password per scaricare il singolo percorso alla struttura ricettiva di riferimento.