Castello di Donnafugata: alla scoperta di un castello da film

Descrizione

Scenografie perfette che riportano alla mente il Gattopardo: il Castello di Donnafugata è un maniero da film, che ha fatto da sfondo ad alcuni episodi del “Commissario Montalbano”. Nel grande giardino trovi anche un labirinto in muratura che ti farà letteralmente perdere in questa meraviglia!

Questo itinerario è breve e facilmente percorribile anche con bambini. Il finale poi è davvero favoloso. Potrai infatti ammirare uno dei più begli esempi di architettura del Settecento-Ottocento: una parentesi culturale e magnifica nella tua bella vacanza dedicata alla natura.
Per raggiungere il castello di Donnafugata si percorre una strada sterrata, pianeggiante e accessibile anche con passeggino, che attraversa l’incantevole paesaggio tipico del Ragusano, tra mandorli e ulivi protetti dai caratteristici Muri Iblei, muretti a secco, cioè costruiti senza l’uso di malta, e talmente unici nel loro genere, da essere stati inseriti nel Registro delle Eredità Immateriali dell’Unesco.
Prima di arrivare al Castello, circa a metà strada, incontrerai l’ipogeo di Donnafugata, una delle catacombe più suggestive del ragusano: non è molto conosciuto perché la vicinanza con la maestosa bellezza del Castello ne offusca leggermente la presenza. Ma una visita qui è davvero imperdibile, per poterne ammirare la particolare conformazione.
Dopo circa 20 minuti di cammino dall’Ipogeo, il castello appare all’improvviso in tutta la sua maestosità, così possente sulla collinetta. A prima vista i suoi bordi merlati e le imponenti torri laterali ti faranno pensare che questo Castello fosse nato con finalità difensive. In realtà era una residenza signorile di campagna, dotata di 122 stanze e circondata da 8 ettari di parco. L’enorme quantità di specie vegetali aveva consentito di costituire un giardino di tipo inglese, uno di tipo francese e uno di tipo mediterraneo.

Ma non perderti la perla più particolare del giardino. A disposizione degli ospiti, infatti, il Barone Corrado Arezza aveva fatto costruire un labirinto in pietra bianca di Ragusa, perché potessero trascorrere il tempo divertendosi. E ora che l’ospite sei tu, cosa aspetti?

Troverai la strada giusta per uscire o ti perderai nel labirinto di Donnafugata?

Difficoltà: facile


Durata: 40 minuti, solo andata (escluso il tempo necessario per le visite all’ipogeo e al Castello)


Lunghezza: 2,5 km (solo andata)


Dislivello: irrilevante


Struttura di riferimento: Hotel Casato Licitra, Ragusa


Altri dettagli e curiosità le puoi trovare nei singoli waypoint posizionati sulla traccia del sentiero scaricabile con l’ APP. Ricorda di chiedere la password per scaricare il singolo percorso alla struttura ricettiva di riferimento.